Giovanna Gioja
Il pensiero di Giovanna Gioja su "Nel mare ci sono i coccodrilli"

Vivo, sono vivo! Storia del viaggio di Enaiatollah Akbari

Visto il 27/01/2017 | Auditorium SMS Stefano da Putignano, Putignano (BA)

Venerdì sera, l’Auditorium della scuola, per magia, volontà e passione, si trasforma in teatro: un palco minimalista, con una sedia e cinque lumini accesi poggiati su un tavolino.
Le note e le parole di Amara terra mia, la dolente canzone di Domenico Modugno, risuonano mentre l’attore Christian Di Domenico entra in scena. Quella canzone la cantavano Giuseppe, Cosimo, Mario, Giacomo, Onofrio, Maria, Anna: tanti nomi di italiani che si misero in viaggio per continuare a vivere.
Anche stasera Christian racconta un viaggio, quello di Enaiatollah Akbari.
In fin dei conti non c’è nulla da ridere se dall’altra parte del mondo l’uomo più potente del mondo decide di costruire un muro lungo il confine con il Messico e respinge i rifugiati politici di religione musulmana che hanno il diritto di entrare nel paese.